Domenica ottobre: Escursione per le famiglie su Monte Cerviero (1443 m s.l.m.) nel Parco del Pollino

Il sentiero di Monte Cerviero si svolge quasi tutto su una buona strada sterrata e ricopre complessivamente una distanza di circa 4 km con un dislivello totale di circa 370 m.

La pendenza media del sentiero è del 10%; solo brevi tratti presentano pendenze comprese tra il 20 ed il 30% (vedi profilo plano-altimetrico) ma sempre affrontabili senza particolare difficoltà.

E’ un’escursione piuttosto semplice e adatta a tutti. La strada sterrata non arriva fino in vetta ma si ferma a quota 1400 circa, pertanto gli ultimi 300 m si percorrono “fuori pista” lungo il crinale orientale del rilievo.

Il tempo di percorrenza è stimabile in circa tre ore l’andata e in poco più di due ore il ritorno. E’ utile ricordare che non ci sono sorgenti lungo l’itinerario e che pertanto è opportuno rifornirsi di acqua prima di iniziare l’escursione (l’ultimo punto utile per farlo è Campotenese).

Partenza ore 8,30 svincolo A3 Cosenza sud (davanti clinica "La Madonnina") ore 9,00 svicolo A3 Torano (si raccomanda la puntualità). Per info e prenotazioni rivolgersi al socio Renato Acri (347.5927833) che curerà l'iniziativa.

Domenica 18 settembre: Timpa delle Murge e sorgente Catusa

L’iniziativa con le famiglie di domenica 11 settembre in Sila è stata annullata, la prossima dedicata a loro sarà il 2 ottobre a Monte Cerviero nel Parco del Pollino.
L’escursione a Timpa delle Murge
 in calendario il 25 settembre è stata anticipata a domenica 18 settembre.

La guida ambientale escursionistica Saverio De Marco (Indio per gli amici) ci guiderà in un bellissimo percorso ad anello da Aquatremola a Timpa delle Murge e la sorgente Catusa.
Segue la descrizione e le informazioni tecniche dell’escursione fornite da Saverio, vi aspetto numerosi per trascorrere un’altra bella giornata insieme in montagna, un caro saluto a tutti

Maria Pia

Timpa delle Murge e la sorgente Catusa

LOCALITA’ DI PARTENZA: Acquatremola (Terranova di Pollino)
LOCALITA’ DI ARRIVO: Timpa delle Murge, La Catusa (1413 m.)
LUNGHEZZA: 10 km circa a/r
TIPOLOGIA: percorso ad anello
TIPO DI PERCORSO: pista forestale, sentiero evidente, traccia di sentiero
DISLIVELLO: 180 m.s.l. m.
TEMPO DI PERCORRENZA: 4 ore a/r circa
DIFFICOLTA’: E – Medio

DESCRIZIONE
Percorso che partendo dalla bella radura di Acquatremola, rinomata area pic-nic del Parco,  ci porta nell’estesa faggeta fino ad imboccare la larga pista che segue un crinale coperto dal bosco (Serra del Prete). Si sale fino alla sommità di Timpa delle Murge. Qui la geologia e la bellezza sono un tutt’uno, creando un ambiente suggestivo e primordiale. Queste rocce ci ricordano i tempi lunghissimi della storia della terra… Sono tipiche di questa montagna le strutture geologiche delle lave a pillow (a cuscini). Si tratta di  rocce vulcaniche effusive originate da eruzioni sottomarine: la lava a  contatto con l’acqua si raffredda velocemente e si forma una struttura vetrosa. A causa di questo fenomeno, il flusso della lava si divide in blocchi rotondeggianti, che si sovrappongono gli uni agli altri formando potenti serie. I blocchi rimangono plastici all’interno e si assestano, deformandosi, fino al completo raffreddamento. A parte la geologia è anche la bellezza e i colori di queste rocce (come il bordeaux dei diaspri e i colori di altri minerali ) che infondono meraviglia… Timpa delle Murge è inserita in un bellissimo contesto panoramico che guarda verso sud alle foreste e cime della catena del Pollino, e a nord verso Pietrasasso, le valli del Sinni e del Sarmento, fino alla Puglia e al Golfo di Taranto. Incastonata tra le foreste si nota la frazione di Casa del Conte, mentre pini neri, ornielli, cerri e soprattutto gli agrifogli monumentali, nonchè le essenze profumate delle erbe selvatiche, avvolgono i pendii rocciosi di questa montagna...Timpa delle Murge è uno dei siti geologici più importanti del Parco Nazionale del Pollino. Dopo l’incursione nella geologia e nella storia della terra si passerà alla contemplazione della bellezza naturale di uno scorcio magnifico di faggeta vetusta, un vero “tempio” della natura con faggi secolari e la sorgente Catusa che scorre ai loro piedi. Si tornerà lungo un sentiero tra faggi e pascoli alla stradina imboccata alla partenza…

Note tecniche

Luogo e Ora di ritrovo

Partenza da CS Nord (centro commerciale Marconi): ore 7:00

Ritrovo Mezzana Salice: ore 9:30

Inizio percorso: ore 10:00, tempo di percorrenza: ca. 3-4 ore.

Rientro previsto a CS: ore 19:00 circa

Difficoltà: E

Equipaggiamento

Abbigliamento adeguato all’altitudine e alla stagione (scarponcini da trekking,bastoncini, vestirsi a strati, pile, giacca a vento)  

Acqua, pranzo a sacco, snack leggeri, frutta.

I non soci devono assicurarsi entro il venerdì sera comunicando i propri dati anagrafici (nome, cognome, data e luogo di nascita) il costo è di 5 euro

Per info e prenotazioni Maria Pia De Rango tel. 338.4754259

2° Festival dell'escursionismo dal 28 al 31 luglio 2016

Dal 28 al 31 Luglio 2016 non puoi mancare al Festival dell’escursionismo che si svolgerà nella Valle del Frido nel Parco Nazionale del Pollino.

Giunto alla sua seconda edizione, il festival si propone di valorizzare sentieri considerati minori perché non di alta quota, ma caratterizzati da elementi ambientali di pregio.

La valle del Frido presenta una ricca varietà di paesaggi che rendono suggestivi il centro abitato di San Severino Lucano e i piccoli borghi rurali. Il Festival offre l’occasione di scoprirne la bellezza e la varietà, in tutte le sue valenze naturali, culturali e storiche.

Offre inoltre la possibilità di vivere la natura e il Parco in modo intenso e completo con una varietà di escursioni su sentieri di tipologie diverse che vanno dalle quote collina alle vette.

Alcune escursioni, denominate “slow paths”, hanno come filosofia il procedere lentamente, senza fretta ”in modo che ogni passo percorso diventi una meta”, al fine di entrare in sintonia con gli ambienti attraversati e vivere la natura e il tempo seguendo il proprio sentire.

Oltre alle escursioni il Festival presenta anche momenti di incontro, dibattiti, proiezioni, su tematiche inerenti l’ambiente, l’escursionismo, la sicurezza in montagna; quest’anno sarà con noi l’alpinista di fama internazionale Alessandro Gogna con la sua conferenza MONTAGNE: USATE O VISSUTE?

Puoi scaricare il programma completo con i dettagli delle tante escursioni che si terranno nei giorni del festival cliccando qui

GIOVEDÌ 28
- LE STELLE DAGLI ORIZZONTI LONTANI

VENERDÌ 29
- L’ANELLO DELLA SERRA DOLCEDORME
- IL SENTIERO DEI PASTORI
- TREKKING URBANO NEL CENTRO STORICO DI SAN SEVERINO LUCANO
- MONTE PELATO

SABATO 30
- LA MONTAGNA DI APOLLO Monte Pollino
- L’ANELLO DELLA MADONNA DI POLLINO
- LE PIETRE TONANTI DEL FRIDO
- MEZZANA: “TRA LE VIE DEL BORGO”

DOMENICA 31
- IL GIARDINO DEGLI DEI
- ACQUATREMOLA – FONTE CATUSA – TIMPA DELLE MURGE
- Alle "Marmitte degli Elfi”, lungo il TORRENTE PESCHIERA
- MONTE GRATTACULO

Info e prenotazioni
Pro Loco del Pollino Tel. 0973 576332 Cell. 345 5804438 - 349 3233289 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. Programmi su www.prolocodelpollino.org

Domenica 4 settembre: Escursione lungo il Vallone Milo, Polia (VV)

 Dopo la breve pausa estiva, riprendiamo le attività AdM con una proposta tutta particolare: faremo un tuffo nel passato scoprendo le bellezze naturali nascoste del Vallone Milo, nel comune di Polia (VV).

Il Vallone Milo è un tratto del Torrente Reschia, a sua volta affluente del fiume Angitola. E’ caratterizzato da un lungo tratto fortemente incassato, con rupi stillicidiose, ricoperte da vegetazione lussureggiante. Oltre al suggestivo spettacolo che il canyon offre, sarà possibile osservare una delle più rigogliose popolazioni di Felce bulbifera (Woodwardia radicans), specie protetta a livello europeo dalla Direttiva Habitat e di Pteride di Creta (Pteris cretica), altra felce molto rara. Entrambe le specie rappresentano due importanti relitti del Terziario, che hanno trovato nel particolare microclima del canyon, il loro rifugio ottimale.

L’escursione richiede una buona preparazione fisica, con esperienza di torrentismo, e un buon equipaggiamento, in quanto si camminerà su percorso accidentato fuori e dentro l’acqua. Anche se non profonde, le acque turbolente unitamente all’abbondante stillicidio dalle pareti e alle rocce scivolose, rendono il percorso particolarmente difficoltoso.

Pur non trattandosi di un’area protetta, questo sito ospita habitat e specie di particolare interesse conservazionistico, e tutto il canyon costituisce nel suo insieme un biotopo estremamente vulnerabile e prezioso, per questo si procederà con massimo rispetto e attenzione per l’ambiente che ci circonda, cercando di minimizzare il più possibile l’impatto del nostro passaggio.

Grazie alla presenza dell’amico Carmelo Mazzotta, che ci accompagnerà lungo il percorso, avremo modo di scoprire curiosità storiche e archeologiche di questo territorio.

Alla fine del percorso prevediamo di consumare un pranzo leggero presso un locale del paese, soffermandoci nel caratteristico centro storico di Polia.

Nel tardo pomeriggio prima di rientrare sarà d’obbligo una sosta al mare, sulla bella spiaggia di Torre di Mezza Praia per godere del tramonto e di un bagno di fine estate.

 

Note tecniche

Luogo e Ora di ritrovo

Partenza da CS sud (parcheggio Madonnina): ore 8:00

Ritrovo allo svincolo A3 di Pizzo (piazzale fruttivendolo): ore 9:15

Inizio percorso nel canyon: ore 10:00, tempo di percorrenza: ca. 3-4 ore.

Rientro previsto a CS: ore 20:00

Difficoltà: EE (per escursionisti esperti)

Equipaggiamento

Il percorso parzialmente in acqua richiede di portare un ricambio completo, scarpe da torrentismo o scarponcini da trekking leggeri, ma antiscivolo (no scarpe da tennis!), bastoncini e caschetto di protezione (noleggiabili anche presso l’associazione), telefonini e macchine fotografiche sono a rischio annegamento, si consiglia di portare 1 litro di acqua a testa, e snack leggeri o frutta (il pranzo è preferibile farlo fuori dal canyon).

Numero partecipanti: max 20 persone

I non soci devono assicurarsi entro il venerdì sera comunicando i propri dati anagrafici (nome, cognome, data e luogo di nascita) il costo è di 5 euro. E’ previsto un pranzo leggero presso un locale del paese.

NON SARANNO AMMESSE LE PERSONE SPROVVISTE DI ASSICURAZIONE.

 

Contatti:


Carmen Gangale – tel. + 39 328 31 44 031, email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Orlando Corigliano tel. + 39 329 376 0667, email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Domenica 12 Giugno: Trekking urbano a Domanico (CS) con visita alla Grotta Scura

Dopo il bellissimo weekend in Aspromonte, ringrazio ancora il socio Raffaele Grimaldi per averlo organizzato e i nuovi amici di Grecanica Trekking e il Gruppo Archeologico Valle dell’Amendolea per l’accoglienza e l’ospitalità ricevuta, torniamo a fare esploratori in casa nostra.

Guidati dal nostro caro don Emilio in collaborazione con il gruppo ctg Re Alarico domenica prossima abbiamo organizzato un trekking urbano a Domanico e, con il supporto dello speleologo Francesco La Carbonara, l’esplorazione dell’interessante Grotta Scura.
 

Ritrovo nel piazzale davanti alla chiesa di Santa Maria, in Via della Pace alle ore 9,30 (per chi vuole seguire la Messa alle ore 8,30), dove è possibile lasciare le macchine, con il gruppo ctg Re Alarico e Don Emilio che ci guideranno alla scoperta di questo piccolo borgo.

Dopo il pranzo a sacco a cura dei partecipanti, nel pomeriggio visita guidata dallo speleologoFrancesco La Carbonara alla Grotta Scura, a seguire per chi vorrà cena tipica nel vicino agriturismo “Chiusa sotto la Timpa” previa prenotazione entro venerdi sera (costo 15,00 euro a testa, prenotazioni Maria Luisa Pulice).

Per la visita alla grotta sono necessari: scarponcini da trekking, una tuta da lavoro usa e getta da indossare sopra i vestiti o un ricambio di abiti, torcia frontale casco e imbrago  (Costo servizio guida + casco e lampada + imbrago: € 5,00)

In allegato trovate la locandina del’evento preparata dal gruppo ctg con maggiori informazioni.

Per info e prenotazioni telefonatemi (M.Pia De Rango) entro venerdì sera, vi aspetto numerosi per trascorrere un’altra bella giornata insieme

Joomla templates by a4joomla