Domenica 14 Febbraio: escursione o ciaspolata Lago Votturino (Sila Grande) in collaborazione con la Sezione Cai di Cosenza

domenica è la festa degli innamorati e noi, che siamo innamorati della montagna, la festeggiamo con una bella uscita in Sila grande. L’escursione è organizzata per gli Amici della Montagna dal socio Orlando Corigliano in collaborazione con Gabriele Atripaldi e Vito Barresi della Sezione Cai di Cosenza.

Il punto di partenza dell’escursione sarà dalla ex stazione ferroviaria di San Nicola/Silvana Mansio dal ristorante ”La Locomotiva”, raggiungibile dalla superstrada Silana - Crotonese, uscita Lorica. Si imboccherà il sentiero CAI 441 (m.1.350) per circa due/tre chilometri per poi deviare sulla destra e lasciare il sentiero. Proseguendo, ci inoltreremo nei bellissimi pianori e colline di San Nicola, del Lago Votturino, fino a costeggiare la diga. Superato l’invaso, a breve distanza, si arriverà a delle case coloniche per ammirare un suggestivo laghetto e proseguire in direzione Carrumanco non prima di aver attraversato un fitto boschetto in salita per circa m.100. Tutto il ritorno è previsto sempre sul sentiero Cai 441 che si imboccherà, da subito, dal rifugio di Carrumanco.
La lunghezza totale del percorso sarà di Km. 17. Il percorso molto suggestivo, si presenta pianeggiante alternato da incantevoli colline, caratterizzato da ampi spazi aperti e boschi di pini, attraversati da piccoli ruscelli. E’ necessario portare al seguito il pranzo a sacco. Al termine dell’escursione e solo per chi lo vorrà, al fine di trascorrere un momento di convivialità fra i due gruppi è prevista una sosta al ristorante “La Locomotiva” per un aperitivo.

Per informazioni e prenotazioni rivolgersi entro venerdì sera al socio Orlando Corigliano (tel.329.3760667) che cura l’iniziativa. Ritrovo ore 7.45 parcheggio Mac Drive vicino al Carrefour , data la necessità di coordinare i due gruppi si raccomanda la massima puntualità

Difficoltà: E-EAI (escursione in ambiente innevato) Durata: 6/7 ore Distanza: 17 km

Equipaggiamento :Scarponi obbligatori, abbigliamento a strati (maglietta interna, maglia in pile, giacca imbottita antivento) pantaloni da neve o invernali da trekking, cappellino, guanti e sciarpa in quanto la zona è abbastanza esposta, ghette, protezioni solari, acqua (assenza di fonti lungo il percorso)

I non soci possono partecipare previa comunicazione dei dati anagrafici (nome, cognome, data e luogo di nascita) per attivare l’assicurazione infortuni, il costo è di 5 euro.
In caso di neve chi è provvisto di ciaspole può noleggiarle al costo di 5 euro prenotandole in tempo.

CENNI STORICI: Il lago Votturino (o Vuturino) era un lago sito nel comune di Serra Pedace a m.1.420 s.l.m., nei pressi del villaggio turistico di Silvana Mansio. Il bacino idrico, che un tempo poteva contenere circa 5 milioni di metri cubi d'acqua, attraverso lo sbarramento di alcuni fiumi a carattere torrentizio, presenti nella Vallata di San Nicola, attualmente è vuoto ed ha cessato di esistere il 1992 a causa di una crepa sulla diga.
Progettato nel periodo 1964-65 e costruito nel periodo 1970-1973 dalla Dipenta Spa di Roma, a differenza degli altri laghi artificiali silani, realizzati per la produzione di energia elettrica, il lago Votturino venne creato per esigenze legate all'agricoltura, come bacino di irrigazione di molte aree silane, tra cui la vasta piana di Torre Garga a sud (una delle principali piane per la produzione della patata della Sila) e del comprensorio Righio-Sculca-Croce di Magara a nord dell'invaso.
Utilizzato solo per un ventennio circa, ad oggi l'invaso è stato svuotato non solo per il problema strutturale citato ma anche perché sono venute meno le condizioni dell'utilizzo per la quale venne costruito. Pare, comunque, che si stia pensando ad un nuovo riempimento dell'invaso, e caratterizzarlo ad altri usi oltre che per la semplice irrigazione.

Joomla templates by a4joomla